Siamo tradizionalisti: pulizie di Pasqua


In questi giorni sono impegnata in pulizie profonde in ogni angolo di casa, spesso ripetute. Il folletto lo avrò preso in mano una decina di volte, passato ovunque (oggi ho pensato persino di usarlo per pulire un cassetto).  Ho ritrovato cose dimenticate in posti impensati. Ho constatato allibita la quantità di polvere in grado di ricoprire -ehm- qualunque cosa. Ho provato tutti i sentimenti propri della casalinga-tipo, compreso lo sconforto nel vedere il bagno ridotto nel giro di qualche ora esattamente come era prima (complici gli uomini di casa che stanno lavorando a giardino/foglie/legna) e il desiderio inconfessato di introdurre a forza l’uso delle pattine.
Me chiamavano Cenerentola, me chiamavano.

Però, però, oggi pomeriggio mi sono dedicata esclusivamente al mio regno: la scrivania.
Notare la differenza, plis:


Gennaio 2010 – periodo esame


Marzo 2010 – vacanze di Pasqua

Non sembra quasi la mia, ma vedi un po’. Quasi non la riconosco, quasi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...