Resoconti

Domani ho un esame.
Collegate questa notizia al fatto che in questo momento sto girellando sul blog e otterrete il mio livello di esasperazione: siamo già alla fine di luglio ma per me l’estate non è mai cominciata.
Nonostante questo continuo, studio per questi due esami pensando già a quelli di ottobre (ma anche alla vacanza di settembre!) e vi aggiorno (dato che qualcuno è curioso di saperlo :D) sulle novità delle proteste universitarie.
Il principale motivo per cui a quest’ora sto ancora studiando, infatti, è che il blocco della sessione di luglio si è trasformato, dopo le assemblee professori-studenti, in blocco di una settimana in coincidenza con le proteste sindacali: qualche professore ha fatto slittare le date e eccomi qua. Dopodiché ci sono state altre forme di protesta: esami all’aperto, sotto l’ombra degli alberi nella città universitaria, e il 13 esami in notturna.
Ebbene si, li hanno fatti davvero: io non avevo appelli per quel giorno, ma ci sono andata lo stesso (potevo perdermeli?). Appena arrivata vedo Piperno, il nostro presidente di facoltà, che rilasciava un’intervista al canale tv universitario; accanto a lui una piccola folla di professori e studenti assisteva a letture pubbliche di altri studenti e professori. Erano bravissimi: leggevano opere di poesia, narrativa, retorica, epistolografia, teatro, persino la Bibbia! Si alternavano autori antichi e moderni, da Cicerone a Brecht (mi sono persa la lettura di Dante!), tra file di candele che illuminavano la sera.
Però le perle non sono fatte per i porci: il nostro magnifico rettore Luigi Frati, arrivato poco dopo di me, al telefono con chissacchì ha dimostrato di che pasta è fatto nonostante le belle parole. “Sono qui a vedere gli studenti che leggono Dante per far vedere che sono bravi” sono state le sue testuali parole, sentite con le mie orecchie e pronunciate davanti allo stesso Piperno. Io mi chiedo come può un individuo del genere essere rettore dell’ateneo più grande d’Europa.
All’interno i professori interrogavano: era stato allestito l’atrio con diverse cattedre che i prof si dividevano, anche se mi chiedo come facessero a capirci qualcosa con il casino che facevano, comprensibilmente, decine di persone riunite nello stesso posto.
Immancabile il banchetto “ristoro” allestito dagli studenti: cornetti per tutti!
Per noi è finita a giocare a carte sul prato e poi a letto; ma all’una di notte ancora una nutrita folla di studenti era seduta sulla scalinata di lettere al lume di candela. Non so se siano arrivati davvero a vedere l’alba, ma la serata è stata bella e interessante, soprattutto vedendo professori e studenti seduti vicini ad ascoltare e applaudire.

Detto ciò, l’ultimo aggiornamento è: Supernatural! La quarta serie è vivaddio arrivata in Italia, hanno già mandato in onda i primi episodi, ovviamente in terza serata, e io, ovviamente, li ho visti. E attendo con ansia il resto! Yuuuu!

Annunci

2 pensieri riguardo “Resoconti

  1. questa sì che è vita universitaria!!! da noi il tutto si limita alla festa delle matricole (seconda edizione che non pensi!!) ed alla webradio di ateneo con 10 ascoltatori quando sono tanti.
    Ps: la curiosa ringrazia x questo post su commissione 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...