Alla fermata del bus

Ho visto un ragazzo bello. Ma quando dico bello intendo bello.
Spalle larghe, fianchi da ballerino, altezza media, capelli biondo scuro, occhi chiari, labbra carnose, lineamenti regolari e perfettamente proporzionati, portamento e camminata rilassata e elegante.
Un modello.
Da paura.
Vestito anche bene tra l’altro, come se non bastasse: semplice ma curato, senza una firma e senza pacchianate, stava benissimo.
Ha aspettato alla mia fermata, incerto, alla fine ha preso il mio stesso autobus. Lungo il tragitto si è spostato vicino alla fermata, dandomi le spalle e parlando al telefono con tono impercettibile, che educato sto ragazzo.
Alla fine è sceso anche alla mia stessa fermata, proprio davanti a me.
Ad aspettarlo un altro ragazzo. Si abbracciano. Stretti.
Era gay.

Lo sapevo che c’era la fregatura, checcavolo.

Annunci

3 pensieri riguardo “Alla fermata del bus

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...