2010 review

Una cosa che non sapevo è che WordPress a fine anno ti invia un resoconto delle imprese del tuo blog. Le statistiche, per la verità, sono comodamente visibili tutto l’anno; ma la prospettiva di un intero anno cambia, cazzarola.

Ovviamente non posso fare a meno di mettervi a parte di alcune fondamentali informazioni. La prima delle quali è che WordPress mi fa tanti auguri di buon anno. Sappiatelo.

Poi, dovete sapere che l’andamento del mio blog quest’anno è a livello “Wow”.  We think you did great! No, dico!
Pare infatti che questo spazio abbia ricevuto un numero di visite pari al numero di passeggeri di 3 Boeing 747, cioè circa 1400 persone.
Ecco, considerando tutto il considerabile su questa sottospecie di blog è normale che io sia un po’ perplessa.

Cari passeggeri, grazie per il transito! Non mi sono mai accorta della vostra presenza, nemmeno nelle statistiche, spero che la visita sia stata però di vostro gradimento.

Unitamente a questa notizia mi è stato comunicato che le immagini da me caricate quest’anno sono state 125, e per sottolineare la cosa mi hanno piazzato la foto del toast-Obama che ho inserito in non mi ricordo quale post. Rappresentativa. La ripropongo.

 

La maggior parte delle persone è approdata da queste parti tramite facebook.com, WordPress Dashboard (?), My Comments (???), susannaearendel.spaces.live.com, and mail.live.com (ahm…?).

E poi la cosa più importante: quei visitatori veramente sfigati che si sono imbattuti nel mio Castello mentre cercavano tutt’altro. A me capita in continuazione di cercare cose su Google e approdare, ignara, sui lidi più astrusi. Il 90% delle volte il blog su cui mi incaglio non c’entra assolutamente niente con la mia ricerca ed è spuntato fuori diosolosacome, il che suscita in me un odio subitaneo (e sonore imprecazioni) nei suoi confronti, si trattasse pure del blog dell’anno.
Figuriamoci cosa ha potuto provocare in quelle povere anime questa marea di str…anezze che scrivo io.

La maggior parte di loro ha cercato cose come: saint-exupery, castelli in aria, ammalarsi d’amore e soprattutto toast. Ora, io penso a chi cercava le opere di Saint-Exupery, o il testo della canzone di Gazzè; ma toast?

La maggior parte delle persone che hanno trovato il mio blog stavano cercando dei toast. E il bello è che hanno trovato quello di Obama! Ecco che andavano cercando i passeggeri in transito! Tipico esempio di un blog che non c’entrava niente. A questo proposito nel post in questione concludevo, riferendomi alla foto: Questo non c’entra niente ma, ommioddio, cosa non si trova googlando “toast”!
Appunto.

 

Buon 2011 a tutti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...