Tradimenti

Giorni fa, dopo aver dato un esame, ho pensato bene di andare a fare spesa all’Elite. Un nome, un programma. Voci di corridoio parlavano di prezzi proibitivi, ma di servizio ottimo. Io sapevo soltanto che passandoci davanti si vedono le gondole di finto legno, che sia evidente a tutti che loro si distinguono.

Ho pensato che dovevo prendere due cose, tanto valeva andarsi a fare un giro in quel posto superscintillante dove gli scaffali sono sempre in ordine e la musica soffusa (è vero, eh).  Tanto non prendo niente, mi dico. Capirai, perché spendere soldi in un posto dove tutto costa il doppio solo perché i commessi hanno il grembiule stirato? E poi, dico, dove lo mettiamo il cliché della studentessa di lettere sempre al verde che abita al quartiere [una volta] popolare di San Lorenzo e, dico non solo, ma professa pure idee di sinistra? No dico, l’Elite è roba per l’Eur.

Ma poi (c’è sempre un mappoi) ho visto quella marca di yogurt buonissima che negli altri supermercati intorno non si trova neanche a pagarla oro (appunto), quella con il barattolino di vetro, e c’erano tutti tutti i tipi di biscotti, e anche la marmellata che usa mia madre per le crostate!

Insomma, si. Ho capitolato. Ho messo da parte senza colpo ferire la studentessa squattrinata e snob al contrario.

Ho tradito per una confezione di Kyr.

Annunci

5 pensieri riguardo “Tradimenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...