Sam

Mamma: (con sorriso strano)Abbiamo capito che la tartaruga è maschio.

Io: “Ah si? E Come avete fatto?

Mamma: “Tua nonna lo chiama il tartarugo“. (ride a crepapelle)

 

Sì, abbiamo una tartaruga, si chiama Sam (abbreviazione di Samantha o di Samuel? E appunto!) ma viene appellata con vari nomignoli (Sammy, Tortuga, Uga – o Ugo, a questo punto), è un bestione lungo 3 centimetri e mezzo o forse meno e attualmente si prepara ad entrare in letargo nel terrario costruito dai miei, parcheggiato in salotto.

Come si evince, capirne il sesso è operazione ardua (e anche la specie non scherza), soprattutto a casa mia dove anche distinguere un cucciolo di cane maschio da una femmina ha sempre avuto esiti comici, come quella volta che abbiamo chiamato il cane Astra per mesi per poi scoprire che aveva ben altre caratteristiche fisiche, al che è diventato Astro. Ma ero una bambina, su.

Comunque ci tenevo a dire che se avessi avuto una tartaruga femmina e una maschio li avrei chiamati rispettivamente Greta e Garbo.

Annunci

5 pensieri riguardo “Sam

  1. Per secoli i teologi scolastici hanno discettato, senza venirne a capo, sul sesso degli angeli e ora tu, fresca fresca, pretendi addirittura di risolvere quello delle tartarughe?
    Ps: comunque, provo a dare il mio contributo: girate la tartaruga “a pancia all’aria” 😉

  2. E come darti torto! 😀

    Ps: ci abbiamo provato, ma è davvero molto piccola, e per motivi già noti non ci azzardiamo a trarre conclusioni, tanto sbaglieremmo di sicuro.

  3. Non ho ancora capito se mi vanno a genio le tartarughe! Per esempio, quelle di Zulio passano la vita a sbattere le zampe contro il vetro della vasca, una addosso all’altra.

    E comunque sarebbero una coppia onorevole Greta e Garbo! Ma anche Ugo/Uga incontra la mia massima approvazione.

    1. Ahaha lo farò sapere alla mia mamma che va matta per Ugo/Uga!
      Ma quelle di Zulio sono d’acqua? Perché quelle d’acqua non è che vadano molto a genio neanche a me, fatta eccezione per quelle dei documentari. Sam è una tartaruga di terra, ha il muso antico senza avere neanche due mesi ed è un piccolo carro armato di determinazione. Passa il suo tempo ad esplorare il terrario (o il giardino, quelle due volte che ce l’abbiamo portata – sì, abbiamo portato a spasso una tartaruga) alla ricerca di erbette e di posti comodi dove infilarsi sotto terra per schiacciare un pisolino. La qual cosa è ormai la sua principale attività (dormire, intendo).

      1. Ah, tanta stima per tua mamma se è lei che ha introdotto Ugo/a. Io cercavo sempre di chiamare qualcosa Ugo, qualsiasi cosa fosse. Ha un suono che mi diverte troppo. E poi conosco uno che si chiama Ugo fin da piccola, ed allora! 😀

        Sì, effettivamente le sue sono tartarughe d’acqua. Sarà per come l’hai descritta, ma Sam mi ha messo la tenerezza nel cuore! “ha il muso antico senza avere neanche due mesi ed è un piccolo carro armato di determinazione”
        Una carezza a Sam allora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...